Torino, arte e storia – Turin art and history

VERSIONE ITALIANA ENGLISH VERSION

Torino – ARTE E STORIA

TORINO Romana e TORINO Medioevale
Due itinerari alla scoperta delle radici più profonde della città. Le vestigia di queste epoche ci portano indietro nel tempo permettendoci di comprendere la nascita e l’evoluzione della città prima dell‘avvento del barocco e della dinastia sabauda

.Archeologia in Torino
Egizi e Romani, due Civiltà a confronto, visitando il Museo Egizio e il Museo Archeologico, senza tralasciare le testimonianze architettoniche di Julia Augusta Taurinorum

TORINO Barocca
Un’emozionante visita della città osservando le meraviglie del barocco piemontese: Palazzo Carignano e la sua maestosa facciata, la straordinaria chiesa di San Lorenzo e la cupola di Guarini sono solo alcuni esempi che si potranno ammirare in un viaggio curioso e affascinante dal protobarocco di Vittozzi al tardo barocco di Vittone.

Le chiese barocche
Grandi esempi del Barocco torinese del Sei/Settecento, testimonianze di momenti importanti della storia della nostra città. Da San Lorenzo a San Filippo Neri, Santa Cristina, San Carlo, chiesa della Visitazione, Santa Teresa.

Torino, un Museo del risorgimento a cielo aperto
La visita, si svolgerà attraverso gran parte del centro storico di Torino. Saranno le piazze, i palazzi, le statue e le lapidi che ci parleranno dei pensieri, delle dichiarazioni, delle lotte, delle conquiste e delle emancipazioni religiose, che dal 1848, con la Primavera dei Popoli, hanno portato al 17 marzo 1861 con Torino prima Capitale del Regno d’Italia.
Incontreremo Camillo Benso Conte di Cavour, Giuseppe Mazzini, Cesare Balbo, Vincenzo Gioberti, il Re Carlo Alberto……..ricorderemo Lajos Kossuth, Giuditta Sidoli, Alessandro La Marmora ………………passeremo accanto alle sedi del Senato e del Parlamento. Il percorso non sarà cronologico ma darà spunti di riflessione e aiuterà a ricordare, respirando la storia e l’eleganza del centro storico. Infine……suggerito ma facoltativo, un buon gelato nella bella stagione, oppure una cioccolata fumante in inverno, al Caffé Fiorio, che durante il Risorgimento era detto il Caffé dei “codini”

Borgo e Rocca medievale con il Parco del Valentino
Il Parco del Valentino si estende sulle rive del Po a ridosso della collina. Al centro del Parco l’omonimo Castello che Maria Cristina di Francia, la prima Madama Reale, adibì come dimora preferita soggiornandovi a lungo con la sua Corte. Al Parco del Valentino si svolsero le grandi Esposizioni Internazionali come quella del 1884 quando presero forma l’attuale Rocca e Borgo medievale. La Rocca costituisce il punto focale del Borgo. Dimora signorile fortificata, con stanze sontuose ricche di mobili, suppellettili, tessuti, a mostrare gli usi di vita del Quattrocento. Il Borgo invece con le sue mura merlate, il ponte levatoio, le costruzioni che si susseguono lungo la via maestra, offre un percorso estremamente suggestivo

TORINO Liberty
Un itinerario alla scoperta della citta’ all’inizio del 900 quando nella decorazione architettonica compaiono motivi floreali e simbolistici. L’ “art noveau” torinese attraverso i portoni della Barriera Francia e della Crocetta.

Torino e le residenze dei Savoia
Un itinerario fra le residenze e le case di piacere e di caccia dei Savoia: l’imponente Reggia di Venaria, circondata dal suo spettacolare parco, il castello di Rivoli e il suo famoso Museo di Arte Contemporanea, la Palazzina di caccia di Stupinigi e i suoi ricchi affreschi, Il castello del Valentino e i romantici scorci sul fiume Po, Palazzo Madama, oggi sede del Museo Civico di Arte Antica e Palazzo reale, dove ancora oggi si respira la storia di Torino e dell’Italia intera.

TORINO, i Santi Sociali
Un percorso alla scoperta dei cosiddetti “Santi Sociali” di origine torinese: Don Giovanni Bosco e le strutture salesiane, Beato Cottolengo e l’immensa opera di accoglienza per i poveri e disagiati oggi diventato anche ospedale di notevole rilievo, il “prete della forca”, Giuseppe Cafasso, divenuto il patrono dei carcerati e dei condannati a morte. Il Beato Francesco Faà di Bruno , uomo di grande cultura e insigne benefattore sociale, che fondò, nel popolare quartiere San Donato, l’Opera Santa Zita, per l’assistenza e la promozione delle domestiche.

 

Turin – ART AND HISTORY

TURIN Roman and Medieval
Two routes to discover the deeper roots of the city. The vestiges of these eras take us back in time, allowing us to understand the birth and evolution of the city before the advent of the Baroque and the Savoy dynasty

Archaeology in Turin
Egyptians and Romans, two Civilization compared, visiting the Egyptian Museum and the Archaeological Museum, without neglecting the architectural remains of Julia Augusta Taurinorum

TURIN Baroque
An exciting tour of the city to see the wonders of the Piedmont baroque: Carignano palace and its majestic facade, the amazing church of San Lorenzo and the dome of Guarini are just a few examples that can be admired in a curious and fascinating journey from proto-Baroque of Vittozzi the late Baroque of Vittone

The Baroque Churches
Great examples of Turin’s Baroque of the seventeenth and eighteenth century are testimony of important moments in the history of our city. From San Lorenzo to San Filippo Neri, Santa Cristina and San Carlo, the Church of Visitation and Santa Teresa.

Turin, a Museum of the Risorgimento in open air
The visit will take place through much of the historic center of Turin. Will be the squares, the palaces, the statues and plaques that speaks of thoughts, statements, struggles, achievements and religious emancipation, that from 1848, with the Spring of Peoples, have led to 17 March 1861 with Torino first capital of the Kingdom of Italy.
We’ll meet Camillo Benso Conte di Cavour, Giuseppe Mazzini, Cesare Balbo, Vincenzo Gioberti, King Carlo Alberto …we ‘ll remember Lajos Kossuth, Giuditta Sidoli, Alessandro La Marmora … we will pass next to the offices of the Senate and Parliament. The path will not be chronological but will give some cues for thought and help you remember, breathing history and elegance of the historic center. Finally …… suggested but optional, a good ice cream in the summer, or a steaming hot chocolate in the winter, at Caffé Fiorio, that during the Risorgimento was said “the café of the tails”

Medieval village and fortress with Valentino Park
Valentino Park extends on the banks of the Po river close to the hill. At the center of the park of the eponymous Castle that Maria Cristina of France, the first Madama Reale, used as the favourite home by staying long with her court. The Valentino Park hosted the International Expositions as that of 1884 when they took the form the current medieval fortress and village. The fortress is the focal point of the village. Fortified mansion, with sumptuous rooms full of furniture, furnishings, drapery, to show the uses of life of the fifteenth century. The village instead with its crenellated walls, the drawbridge, the buildings that succeed one another along the main road, offers a fascinating journey.
Turin Liberty
Take a journey to discover the town of the early twentieth century when floral motifs and symbolisms started to appear as architectural decorations. Turin’s “’Art Nouveau” through the gates of “Barriera Francia” and the “Crocetta”.

TURIN and the Savoy residences
An itinerary between the Savoy residences and houses of vacation and hunting: the imposing Palace of Venaria, surrounded by its spectacular park, the Castello di Rivoli and its famous Museum of Contemporary Art, the Stupinigi hunting cottage and its rich frescoes, the Castello del Valentino and the romantic view of the river Po, Madame Palace, now Civic Museum of Antic Art and the Royal Palace, where to this day you can feel the history of Turin and of the whole Italy.

TURIN, the Social Saints
A path to the discovery of so-called “Social Saints” source Turin: Don Giovanni Bosco and the Salesian structures, Blessed Cottolengo and the immense work of shelter for the poor and needy, today become an hospital of great importance, the “priest of the gallows” Joseph Cafasso, who became the patron saint of prisoners and sentenced to death. Blessed Francesco Faa di Bruno, a man of great culture and social illustrious benefactor, who founded, in the popular area of San Donato, Opera Santa Zita, for assistance and promotion of domestic workers.